Profilo

Amo scrivere e amo fotografare, che in definitiva vuol dire scrivere con la luce. Tutta la scrittura è un gioco intimo e di intima riflessione, quando scrivo o quando fotografo, non sento mai la stanchezza, faccio uscire semplicemente il fiume dei miei pensieri, del mio sentire, del mio vedere.

Cresciuta a Milano, vissuta tra Milano e Parigi svolge un lavoro particolare, quello di perito in arredi antichi che la porta necessariamente a vivere in mezzo a ciò che lei stessa definisce “la grande bellezza”, respirando arte e scrittura; è anche scribacchina a tempo perso e fotografa amatoriale. Mentalmente curiosa da sempre, le piace imparare quello che non sa.

Nata sotto il segno dei pesci, in un anno qualunque del secolo scorso – come ama ripetere lei stessa – Giusy Baffi acquisisce una formazione ad indirizzo linguistico umanistico, plasmata negli anni da eccellenti professori, propedeutica ad approcciare senza difficoltà i diversi lavori, solo in apparenza contrapposti, che ha svolto nel corso della sua lunga, soddisfacente e proficua attività professionale. Scribacchina a tempo perso, ha collaborato con diverse testate di settore scrivendo numerosi articoli inerenti l’antiquariato. Attualmente scrive di arte varia sul magazine on line ArteVitae.

La sua passione è la fotografia, e, pur cimentandosi in vari generi fotografici, il genere che predilige è quello architettonico, arrivando fino all’astrazione dello stesso. Affascinata dalle linee pure, quasi grafiche, ricerca  le composizioni pulite, armoniche e precise.

La sublimazione del bello, una certa ricerca estetica, sono elementi riconducibili ai suoi studi e alle sue attività professionali.

Ha vinto il concorso fotografico Unicredit/Corriere della Sera 2013, le sue foto sono state pubblicate su riviste e quotidiani anche internazionali, sul libro “E poi la luce” edizioni Fioranna. Le sue foto sono state presentate ad una mostra personale a Vigevano e a diverse mostre fotografiche collettive nazionali, alla mostra itinerante “Come look my town” organizzata nel 2018 dal gruppo fotografico Archiminimal che in dieci mesi ha toccato le più prestigiose piazze italiane, a mostre internazionali presso Gallerie d’Arte a Amsterdam, Copenhagen, Berlino, Barcellona, Atene, Vienna, Belgrado, Melbourne e Lisbona, al MIA Photo Fair di Milano (Fiera Internazionale della fotografia d’arte) nelle edizioni 2018 -2019 -2020, è risultata finalista al Concorso Siena International Photo Awards 2020.

 

 

 

 

Tutto ciò che ha concorso a determinare la mia formazione l’ho poi inevitabilmente ritrovato nella mia ricerca artistica.

Digressioni sulla fotografia, a tu per tu con Giusy Baffi.

error: Contenuto protetto!